L’agopuntura è una pratica di medicina alternativa antichissima che non si contrappone alla medicina tradizionale ma anzi può interagire con essa al fine di promuovere la salute e il benessere del paziente attraverso l’infissione di piccoli e sottilissimi aghi sterili e monouso su specifiche aree del corpo.

È utilizzata per trattare una moltitudine di patologie come ad esempio dolori acuti o cronici (cervico brachialgia, lombo sciatalgia, dolore dell’anca e del ginocchio, artralgie della mano, tendinopatie, cefalee, emicranie, nevralgie, dismenorrea ecc..) patologie respiratorie (asma, allergie stagionali), patologie gastroenterologiche (reflusso gastrico, diarrea, intestino irritabile, stipsi) patologie ginecologiche (irregolarità del ciclo mestruale, sindrome premestruale, infertilità) patologie neurologiche (attacchi di panico, insonnia, sindrome ansioso-depressiva) patologie urologiche (prostatiti e cisti ricorrenti) dipendenza (fumo e cibo).

COME SI SVOLGE LA SEDUTA?

La dott.ssa Giallongo, specialista in medicina funzionale e sistemica, raccolte le informazioni cliniche e abitudinarie del paziente, effettua la terapia posizionando delicatamente dei sottili aghi in diversi punti del corpo a seconda della patologia da trattare.

Le sedute hanno una durata tra i 20 e i 45 minuti a seconda della patologie da trattare e del paziente.

Una percorso terapeutico standard prevede dalle 5 alle 12 sedute ogni 1 o 2 settimane.

MEDICI SPECIALISTI

Dott.ssa Giallongo Giovanna →